X
Menu
X

Pulire il forno? C’è il trucco!

Pulire il forno? C’è il trucco!

Pulire il forno è forse una delle cose più fastidiose, per le signore, tra le faccende domestiche.
E’ così anche per voi?


Forse perchè non usate il sistema giusto.

Premessa: nel forno ci vanno i cibi che poi mangiamo e per questo motivo credo sia meglio pulirlo sempre e solo con prodotti naturali, senza cioè lasciare strani residui chimici che magari non siamo riusciti a scovare nei meandri del forno stesso.

1) Per pulire il forno, altra premessa è farlo quando è freddo e dopo aver staccato la spina della corrente (è vero, sono banalità, ma ci si dimentica sempre qualcosa, no?).

2) Tutto quello che vi serve è: acqua, bicarbonato di sodio, aceto, panni e guanti.

3) Altro componente essenziale è il tempo: ne serve un bel po’.

Come agire:

1) Togliete a mano eventuali pezzetti e residui più grandi.

2) Preparate la pasta pulente mescolando in una ciotola mezza tazza di bicarbonato di sodio con l’acqua. Agite “ad occhio”: dovete ottenere una pasta morbida, lavorabile, ma non acquosa.

3) Stendete la pasta nell’interno del forno da dove avrete tolto le grate e i ripiani. evitate gli elementi riscaldanti, se sono a vista.

4) Lasciate riposare la pasta per 8 – 10 ore (se lo fate alla sera, la notte basterà).

5) Grate e ripiani vanno messi a bagno maria nell’acqua molto calda, in modo che lo sporco si “rilassi”: toglierlo poi non sarà un problema. Lasciateli in ammollo per tutto il tempo che serve.

6) Il mattino potete tornare al forno: con un panno umido e, se proprio serve, una spatoletta di gomma, rimuovete la pasta che nel frattempo si sarà seccata.

7) La pulizia va rifinita con un po’ di aceto bianco mescolato all’acqua: potete metterlo in una bottiglia con lo spray e sarà comodissimo.

La pulizia del vostro forno è conclusa e, immaginiamo, con successo: la prossima volta però non aspettate mesi prima di pulirlo… sarà tutto molto più facile e veloce!

Share

dm