X
Menu
X

Di cosa sono fatte le cucine?

Di cosa sono fatte le cucine?

Da parecchi anni ormai si è abbandonato quello che si definisce legno massello.
Il legno puro, con una lavorazione, un trattamento, minimi.
Pregiato, ma molto costoso: diciamo un quarto in più di una buona cucina di marca.
Non è poco, senza contare che il legno massello è vivo e dunque subisce dei cambiamenti nel tempo legati soprattutto all’umidità e alle macchie che inesorabilmente ci faremo sopra.

Da qui l’idea di costruire i mobili, per esempio delle cucine, con un altro tipo di legno.
I puristi li definiscono “scarti”, che sembra un dispregiativo, ma in realtà si tratta di una scelta che garantisce molte cose e principalmente:

1) resistenza
2) durata
3) costo inferiore
4) tutela ambientale

Così si è passati a costruire i mobili della cucina con composti multistrato tenuti insieme da collanti che ne aumentano anche la durezza e da rivestimenti che li rendono esteticamente molto belli: melamminico e laminati.

Il laminato, ad esempio, è un’impiallciatura ricoperta ai bordi da lastre sottili di legno che poi viene verniaciato, cioè laccato, lucido o opaco.
Se fatto bene, il risultato è molto positivo perchè avremo una struttura capace di resistere a: calore, vapore, umidità, macchie, graffi e urti vari.

Tutto ad un prezzo molto, molto accessibile e preservando molti più alberi di quelli che si salverebbero con il legno massello…!

Share

dm